mercoledì 18 maggio 2016

IL CSLP RENDE NOTI I PRODUTTORI DI TRAVI TRALICCIATE (PREM) "IN REGOLA"

Nell'arco di quasi cinque anni, da quando sono state pubblicate le Procedure Ministeriali per Travi PREM (Linee Guida per l'utilizzodi travi tralicciate in acciaio conglobate nel getto di calcestruzzocollaborante e procedure per il rilascio dell'autorizzazione all'impiego), vari produttori hanno esperito la procedura prevista per la classificazione delle travi di propria produzione, in una o più d'una delle tre categorie previste (miste acciaio-cls, cls armato o ibride) ma, fino ad oggi, non ne è stata fornita alcuna comunicazione pubblica poiché il sito del CSLP non ha ancora una sezione dedicata a questo tema.
Per colmare questa lacuna, e per prevenire forme di concorrenza sleale da parte di produttori improvvisati, Assoprem ha presentato formale richiesta al CSLP per avere la lista completa dei Produttori "in regola" con le Line Guida e recentemente ha ottenuto un riscontro completo che, come servizio al mercato, ha provveduto a rendere pubbliche.
Abbiamo ritenuto utile rendere disponibili tali informazioni nella loro completezza, composte cioè dalla richiesta di Assoprem, dalla risposta del CSLP e dall'ELENCO ESAUSTIVO DEI PRODUTTORI DI TRAVI PREM "IN REGOLA" CON LE PROCEDURE PREVISTE DALLE LINEE GUIDA DEL CSLP IN DATA 12/04/2016.

Lo specifico inquadramento normativo è riportato per esteso nella sezione: Travi PREM\Certificazioni e Normative del sito www.progettoprem.info.
L'Elenco consta di 15 Produttori per 16 tipologie di travi classificate/autorizzate: 11 tipologie di Travi di categoria "a" (miste acciaio-cls), 4 tipologie di Travi di categoria "b" (cls armato) ed 1 di tipologia "c" (ibride). Solo una azienda produce due tipologie di travi (le a e le b).
Le proporzioni fra le tre tipologie riflettono il diverso livello di competenza necessario per progettarle e per produrle: la categoria "a" si basa sulla competenza ordinaria di una carpenteria metallica, la categoria "b" comporta una competenza ancora non molto diffusa nella saldatura dell'acciaio nervato e la categoria "c" comporta anche una ricerca applicata su un mix di materiali e soluzioni non normate mentre, dal punto di vista della struttura finale, il connubio dell'acciaio nervato (categorie "b" e "c") con il calcestruzzo garantisce sicuramente prestazioni meglio note e quindi più prevedibili e monitorabili; in particolar modo negli stati limite di esercizio, di deformazione e fessurazione, e quindi in termini di maggiore durabilità.
5 produttori sono del Nord Italia, 2 del Centro Italia e 8 del Sud Italia.

L'elenco non fa alcuna menzione della morfologia delle travi prodotte da ciascuno (con fondello in acciaio, in cls o senza fondello) né di alcuna altra particolarità morfologica.
Nell'elenco, poi, sono riportate le denominazioni dei vari manufatti che hanno il solo fine di una loro individuazione commerciale e non di una individuazione morfologica. Infatti si trovano sul mercato travi commercializzate con lo stesso nome ma molto diverse fra loro così come travi pressoché identiche fra loro ma commercializzate con diversi marchi.  Per individuare meglio i contenuti tecnici dei manufatti del singolo produttore, e le eventuali prescrizioni specifiche del CSLP, è quindi essenziale analizzare il Documento ufficiale di Classificazione/Autorizzazione del Servizio Tecnico Centrale.


Nella risposta del CSLP, infine, si annuncia l'imminente implementazione di una parte del sito ufficiale che sarà dedicata ai produttori di Travi Tralicciate.

giovedì 15 novembre 2012

PREMIO ASSOPREM: I VINCITORI DELLA 2° EDIZIONE


Nel contesto culturale del 19° Congresso del CTE non poteva mancare l’atteso Premio Assoprem. Un importante riconoscimento, con scadenza biennale, destinato alle migliori tesi di Laurea discusse sull’argomento “Travi Prefabbricate Reticolari Miste”.

Il Comitato Scientifico del CTE ha valutato le tre tesi, accuratamente preselezionate da Assoprem tra tutte quelle pervenute alla 2° edizione del Premio, decretandone il vincitore l’8 novembre:

  1. Primo Premio, con attribuzione di 1.500€, alla tesi “Studio dei meccanismi di trasferimento degli sforzi tra fondello in acciaio e calcestruzzo nelle travi prefabbricate reticolari miste” dell’ing. Gianluca Desiderio dell’Università degli Studi di Salerno (relatori Prof. G.V. Rizzano e Ing. M. Latour);
Ing. Gianluca Desiderio riceve la pergamena dalle mani del presidente Ing. Livio Izzo


  1. Seconde, a pari merito, le tesi “Confronto Tecnico-Economico tra due tipologie di solaio: in calcestruzzo alleggerito e armatura in tappeti e con travi parzialmente prefabbricate e pannelli alveolari” dell’Ing. Barbara Marchetto del Politecnico di Torino (Relatore Prof. F. Biasioli) e “Studio della stabilità delle Travi Reticolari Miste” dell’ing. Ambra Sandroni dell’Università di Bologna (Relatori Proff. M. Savoia e L. Vincenzi). Alle vincitrici sarà data l’opportunità di frequentare uno stage della durata di 4 mesi presso un’azienda associata Assoprem produttrice di Travi PREM.

 


Le emozionate parole dei vincitori sono la testimonianza dell’attuale panorama italiano, nel quale è forte la richiesta di maggiore attenzione da parte di istituzioni pubbliche e private nei confronti dei giovani. 
L’iniziativa di Assoprem, concordano i finalisti, rappresenta un’importante opportunità per i giovani che vogliono contribuire al futuro dell’ingegneria in Italia e nel mondo sia con la ricerca che con l’impegno professionale.

lunedì 24 settembre 2012

2° BANDO PREMIO ASSOPREM


Sei un laureato in ingegneria ed hai discusso la tua tesi nel 2010 o nel 2011 con argomento le Travi Prefabbricate Reticolari Miste?

Partecipa alla 2° edizione PREMIO ASSOPREM al 1° CLASSIFICATO  1.500 €

ll Comitato Scientifico del Congresso del CTE selezionerà la migliore tesi sulle Travi Reticolari Miste che sarà premiata  il giorno 9 novembre 2012 in occasione del Congresso del CTE a Bologna.

Non perdere l'occasione e richiedi il bando a info@assoprem.it


venerdì 9 marzo 2012



ASSOPREM 
ASSOCIAZIONE PRODUTTORI TRAVI RETICOLATE MISTE
ti invita a scoprire in esclusiva
tutte le novità presentate
nell'ambito di EXPOEDILIZIA al 

PAD. 08 Stand B/74

Ti aspettiamo a ROMA 
dal 22 al 25 marzo 2012!


mercoledì 15 febbraio 2012

Il giorno 16 Febbraio 2012 
è convocata l'Assemblea ordinaria 
per l'elezione delle cariche istituzionali.

Per info: info@assoprem.it


lunedì 24 ottobre 2011

ASSOPREM A MADE EXPO 2011 ESPOSTE TUTTE LE TIPOLOGIE DI TRAVI RETICOLARI MISTE PREM


Produttori, utilizzatori, ricercatori e studenti. Questo è il ritratto degli oltre 253mila visitatori che hanno affollato stand e convegni di Made Expo dal 5 all’8 Ottobre 2011.
Statistiche presenze dal sito ufficiale del Made Expo 2011
La fiera dell’edilizia e dell’architettura ha saputo creare il giusto compromesso tra tradizione e innovazione dei sistemi costruttivi e architettonici delineando un approccio al mercato che necessitava di novità catalizzatrici.
Assoprem, Associazione Nazionale Produttori Travi Reticolari Miste (PREM), ha sfruttato a pieno la tendenza presentandosi con un’area espositiva collocata di fronte al Forum della Tecnica delle Costruzioni, palcoscenico di numerosi convegni che hanno riscosso successo di presenze.
Stand ASSOPREM - 32mq
La partecipazione di Assoprem, all’interno di un contesto improntato al business, ha avuto come obbiettivo la promozione al pubblico di professionisti, e non, delle differenti tipologie di Travi Prefabbricate Reticolari Miste (PREM) presentate nelle Linee Guida appena pubblicate dal CSLLPP .
Esposizione di tutte le tipologie di travi PREM
Il riscontro è stato superiore alle aspettative: numerosi visitatori interessati hanno toccato con mano le travi esposte chiedendo e ottenendo informazioni dai tecnici che si sono alternati nell’area.
Degni di nota i mock up di applicazione di Travi Prem su concrete realizzazioni, resi disponibili dai soci sostenitori di Assoprem (CSP PREFABBRICATI, SD e TUBISIDER).
La cultura dell’evoluzione dell’edilizia industrializzata, raccolta nel Sistema PREM e proposta da Assoprem, ha colto nel segno prefiggendosi nuovi obbiettivi di comunicazione capaci di raggiungere i più sensibili produttori e utilizzatori di Travi Reticolati Miste e fornendo le basi ai costruttori del futuro.



CONVEGNI PATROCINATI DA ASSOPREM AL MADE

Tra i tanti convegni patrocinati da Assoprem al Forum della Tecnica delle costruzioni al Made 2011, i più partecipati sono stati quelli dove,  promotore e organizzatore il CTE, le Travi tralicciate PREM sono state protagoniste indiscusse.


"LE NUOVE TECNOLOGIE PER LA PROGETTAZIONE DELLE GRANDI OPERE CIVILI"
Il Prof. Franco Mola e la figlia Elena hanno presentato il cantiere di Palazzo Lombardia sia dal punto di vista generale, illustrando il sistema costruttivo vincente pilastro misto-trave PREM  con fondello in calcestruzzo, sia argomentando i risultati positivi del collaudo dinamico.
Palazzo Regione Lombardia
Il Prof. Capsoni, ha raccontato le peculiarità realizzative del cantiere della nuova fermata dell'alta capacità Rho-Pero, soffermandosi in particolare sulla decisone di utilizzare Travi PREM con geometrie insolite e di dimensioni importanti. La decisione di optare per l’industrializzazione del processo produttivo dell’elemento strutturale trave ha permesso un notevole risparmio in termini di tempo, evitando le lungaggini tipiche  delle lavorazioni in opera direttamente in cantiere.
Stazione Alta Capacità Rho-Pero
Grande attenzione infine per gli interventi del Prof. Mola e del Prof. Majowiecky che, oltre alle presentazioni in programma relative rispettivamente a Palazzo Lombardia e al nuovo Stadio della Juventus, hanno animato la tavola rotonda finale con racconti e riflessioni relativi alla loro lunga e ricca esperienza professionale.
Da sx: Prof. Ing. Majowiecki, Prof. Ing. Mola, Ing. Scarpa 
"PROGETTARE E COSTRUIRE TOP-DOWN: 
STAZIONI, METROPOLITANE E PARCHEGGI"

Da Roma a Milano, le più importanti linee e stazioni metropolitane italiane  presentate, dal punto di vista progettuale e cantieristico, dagli attori principali. Tutti i cantieri presentati erano accomunati dall’utilizzo di travi PREM. Partendo da un’ attenta analisi ed inquadramento dell’argomento top-down da parte dell’Ingegnere Geotecnico Simone Carraro, Giorgio Pacifici, responsabile Alta Sorveglianza Tecnica Linea C ed Eliano Romani del Consorzio Metro C hanno affrontato la tematica del sistema costruttivo top-down in una città storica ed archeologica come Roma, in particolare per la Linea C e la stazione S.Giovanni.  Il sistema top-down con travi PREM, caratterizzato dalla costruzione delle parti superiori dell’opera e scendendo progressivamente con quelle inferiori, opera in modo contrario a quanto avviene normalmente e costituisce la risposta più efficace alle numerose problematiche poste dalla costruzione di infrastrutture sotterranee, laddove gli spazi d’intervento sono molto ristretti. Per Milano, Carlo Migliora e Giuseppe Colombo, trattando rispettivamente il cantiere del parcheggio interrato in Via  V alpini e della Stazione Garibaldi della metropolitana, hanno evidenziato come in simili ambiti le Travi PREM trovino utilizzo ideale, essendo manufatti leggeri, di facile movimentazione e con assenza di casseratura provvisoria. Rispetto al prefabbricato tradizionale (travi in ca e cav pressoché complete tranne per il getto di completamento della sola k collaborante) le Travi tralicciate consentono inoltre una migliore solidarizzazione tra i manufatti in fase di scavo per la realizzazione della struttura di contrasto ai diaframmi/paratie perimetrali ed in fase di realizzazione degli impalcati definitivi. Rispetto al getto d’opera invece, oltre ai benefici sopra descritti, ed a parità di resistenza richiesta, possono godere di una riduzione dell’altezza prevista e soprattutto dell’autoportanza.